Se il tuo prepuzio è troppo stretto e “strangola” letteralmente il tuo glande, dovresti agire subito: ecco come

Avere un restringimento del prepuzio, ovvero una fimosi, espone a parecchi rischi. Ignorare quali siano e non muovere un dito per risolvere quanto prima questa condizione potrebbe causare parecchi disagi, dolori e problemi a livello sessuale, urologico, nervoso e circolatorio. Hai questo problema e vuoi sapere immediatamente come uscirne?

In questo articolo scoprirai quali rimedi adottare in base al tipo di strozzamento del glande da cui sei affetto.

Glande strozzato per una fimosi: le cause principali

Ritrovarsi con il glande chiuso da un prepuzio troppo stretto è una situazione molto spiacevole. Se è questo ciò che ti sta capitando, non potrai che essere d’accordo. Probabilmente ti stai chiedendo a cosa sia dovuta quest’alterazione della parte finale del pene. Al contrario di quanto molte persone credono, si tratta di una condizione non così rara da riscontrare, e molti uomini ne sono affetti fin dalla nascita.

In questi casi, si parla di fimosi congenita, e le sue origini restano tuttora sconosciute. Discorso diverso, invece, quando il glande non si scopre da solo per una fimosi acquisita. Che sia serrata o non serrata, la fimosi che si forma su un pene precedentemente in grado di completare la scopertura del glande ha delle cause ben precise.

Vediamo quali sono le principali:

  • una dermatite da contatto;
  • una reazione allergica;
  • una patologia dei tessuti genitali;
  • un’infezione del glande o del prepuzio;
  • delle lesioni sul tessuto prepuziale.

Tutte queste cause scatenanti danno vita alla formazione di un tessuto cicatriziale lungo il prepuzio.

La pelle, di conseguenza, perde la propria naturale elasticità e, non riuscendo più a dilatarsi e a scorrere all’indietro, rende difficoltosa (o del tutto impossibile) un’azione come scoprire il glande. Le dinamiche a cui può portare una fimosi sono varie: dal dolore durante i rapporti alla scarsa igiene, dalle difficoltà nella minzione al rischio di contrarre infezioni alle vie urinarie.

Leggi anche: Cosa comporta l’indurimento della pelle del prepuzio e come risolvere

Ma c’è un altro tipo di strozzamento che il glande può subire. Ed è una diretta conseguenza della fimosi.

Glande strozzato da parafimosi: come comportarsi per evitare gravi conseguenze

Il glande può essere strozzato dal prepuzio stretto sia quando il pene è eretto sia quando è a riposo. In entrambi i casi, questa occlusione avviene ai danni della superficie del glande. Ma c’è una particolare situazione in cui lo strangolamento avviene al di sotto della corona.

E se questo è il tuo caso, sei alle prese con una parafimosi.

Ecco come risolvere la parafimosi

Questa condizione è una vera e propria urgenza urologica, e si manifesta quando, volontariamente o meno, vi è una scopertura forzata del glande. Inizialmente, verrebbe da pensare di aver risolto il problema della fimosi, ma la realtà è un’altra. Il prepuzio, una volta sotto la corona, difficilmente tornerà su (proprio a causa della sua poca elasticità). Quando capita di incorrere in una situazione come questa, è fondamentale tentare di riportare subito il prepuzio sopra il glande.

Sai perché?

Lo strozzamento che l’anello fimotico attua alla base del glande impedisce al sangue di scorrere, e l’edema che quasi sempre si forma sotto la corona non fa che rendere il riposizionamento ancora più difficile.

Cosa fare in questi casi?

Non ci sono se né ma: bisogna correre in ospedale o da un urologo.

Il perdurare di questa condizione, infatti, può provocare danni irreparabili al tuo organo genitale come ulcera, ritenzione urinaria e, nei casi peggiori, la cancrena o la necrosi ischemica del glande.

Come risolvere il problema della fimosi (e della parafimosi)

Insomma, la questione è seria. Un problema come questo necessita di essere affrontato tempestivamente. La buona notizia è che la fimosi si può curare in vari modi. Quello più utilizzato è la circoncisione, un’operazione chirurgica eseguita in day hospital che consiste nella rimozione del prepuzio. L’aspetto positivo di questo metodo è senza dubbio la risoluzione definitiva del problema, in quanto senza prepuzio è impossibile che la fimosi si ripresenti in futuro.

Tuttavia, l’idea di perdere questa parte del pene non viene contemplata da molti uomini.

Anche la lunga attesa negli ospedali pubblici, il costo alto nelle strutture private e la lunga convalescenza sono fattori che stimolano in tanti pazienti il desiderio di risolvere in maniera diversa.

Il modo per mettersi alle spalle la fimosi senza dover finire sotto i ferri c’è e ha un nome: Phimostop.

Leggi anche: Rossore al pene? Occhio! Potrebbe anticipare una fimosi

Il nostro kit di tuboidi in silicone consente di eliminare questa condizione in maniera indolore, senza dover rinunciare né al lavoro né allo sport. Phimostop è validato dal Ministero della Salute come unico rimedio non medico alla fimosi, e puoi trovarlo sia su Internet che in farmacia.

In conclusione

Il problema del glande strozzato, sia per via della fimosi che della parafimosi, espone, dunque, a grandissimi rischi. Trascurandolo o rinviando in continuazione la sua risoluzione potresti ritrovarti a dover fare i conti con una delle gravi conseguenze di cui abbiamo parlato, e di compromettere la salute del tuo pene. Per evitare questo, corri subito ai ripari con Phimostop.

Scopri subito come funziona cliccando qui!

Banner Acquista Phimostop 1Banner acquista phimostop per curare la fimosi senza circoncisione