Una delle preoccupazioni maggiori che si insediano nella mente di chi è affetto da fimosi è sapere se si possono avere figli con questa condizione

La fimosi è una condizione più diffusa di quanto si possa pensare e gli uomini che ne sono affetti maturano il dubbio che quando il glande non si scopre da solo esista il pericolo di non poter concepire figli.

In questo articolo parleremo della fimosi, di come essa può influire sulla possibilità di avere figli e spiegheremo per quali motivi è opportuno cercare di risolvere con una cura.

Con la fimosi si possono avere figli ma i rapporti sono problematici

Una panoramica sulla fimosi.

La fimosi, contrariamente a quanto alcune persone credono, non è una malattia ma bensì uno stato di alterazione della parte terminale del pene consistente nell’impossibilità di compiere una manovra naturale e spontanea come scoprire il glande.

Questa azione è impedita da un restringimento del prepuzio e dalla sua incapacità di scorrere all’indietro lungo il glande. Questo tipo di problematica può esser presente fin dal momento della nascita, e in tal caso si parla di fimosi congenita, così come può sopraggiungere in qualsiasi momento nella vita di un uomo, a 20 come a 40 anni, per delle cause ben precise:

  • infezioni al glande o al prepuzio;
  • lesioni al glande o al prepuzio;
  • patologie dei tessuti genitali.

La fimosi può presentarsi principalmente sotto due forme: la più grave è la fimosi serrata, ovvero una condizione in cui la scopertura del glande è impossibilitata sia quando il pene è a riposo sia quando è in erezione, la meno grave è la fimosi non serrata, che impedisce di scoprire il glande solo durante l’erezione ma non influisce in nessun modo in flaccidità.

Le conseguenze a cui può portare una simile condizione in entrambe le forme sono delle complicazioni nei rapporti sessuali, mentre con la fimosi serrata i rischi riguardano anche la salute e l’igiene. Un restringimento eccessivo in stato di flaccidità oltre che in erezione può comportare difficoltà e dolore nella minzione e in tal caso è importante farsi visitare da un urologo.

Leggi anche:

Per quanto riguarda l’igiene, un’occlusione permanente impedisce di lavare adeguatamente la zona del glande e della superficie interna del prepuzio determinando un’alta esposizione alle infezioni batteriche.

Con la fimosi si possono avere figli ma può essere complicato

Avere figli con la fimosi.

Focalizzandoci sulla questione legata al concepimento dei figli con la fimosi, bisogna partire innanzitutto dalla premessa che per sapere se si possono avere figli è necessario testare la fertilità tramite uno spermiogramma, ossia un esame degli spermatozoi.

Appurata la fertilità, potenzialmente con la fimosi si possono avere rapporti e concepire figli, ma in base alla singolarità della situazione c’è la possibilità che ciò non sia privo di complicazioni.

In caso di fimosi serrata con un occlusione rilevante ad esempio, c’è la probabilità che la fuoriuscita dello sperma venga resa difficoltosa e che quindi gli spermatozoi non abbiano le stesse chance di raggiungere l’ovulo che avrebbero con un’eiaculazione libera da ostacoli.

Tuttavia dal momento che con la fimosi i rapporti spesso sono problematici e dolorosi, capita che molti uomini non riescano a raggiungere l’orgasmo perché il dolore provato durante lo sfregamento comporta comprensibilmente una perdita dell’erezione.

Naturalmente il rapporto sessuale, che sia finalizzato o meno al concepimento di un bambino, dovrebbe essere un evento piacevole e spensierato, ma con una condizione simile non lo è assolutamente.

Oltre al dolore infatti ci sono altri pensieri che possono turbare l’uomo affetto da fimosi, come la paura di perdere l’erezione, l’ansia di incorrere in lesioni causate dallo sfregamento coi tessuti genitali del partner o di forzare la scopertura del glande causando una parafimosi.

Appare evidente che non si può vivere un rapporto con l’ansia perenne di incorrere in situazioni spiacevoli a livello fisico ed emotivo, ed è per questo che in caso di fimosi la scelta più saggia è sempre quella di prendere consapevolezza del fatto che si tratta di una situazione seria e che bisogna affrontarla responsabilmente.

Leggi anche:

I rimedi per eliminare la fimosi.

Quando si parla di responsabilità si intende come scelta più ovvia quella di rivolgersi a un medico, possibilmente uno specialista come l’andrologo o l’urologo, per capire innanzitutto il livello di gravità della fimosi e per elaborare una strategia volta a risolvere il problema.

I rimedi per eliminare la fimosi sono principalmente tre:

  • la chirurgia
  • la terapia farmacologica
  • Phimostop.

La chirurgia viene in aiuto con tecniche come la circoncisione o la prepuzioplastica, che mirano ad asportare il prepuzio o a modificarne l’aspetto. Questo metodo è molto utilizzato ma comporta tempi e costi che possono essere limitanti.

La terapia farmacologica consiste nell’utilizzo di una crema elasticizzante da applicare sul prepuzio con l’obbiettivo di ammorbidirne la pelle. L’efficacia di questo metodo non è esaustiva in tutti i casi trattati.

Phimostop è un prodotto acquistabile in farmacia o su internet senza prescrizione medica che elimina la fimosi stimolando meccanicamente la dilatazione spontanea del prepuzio tramite una sollecitazione continua e progressiva. L’uso di Phimostop non impedisce di recarsi a lavoro o praticare sport in quanto non è per nulla invasivo.

Scopri come funziona!