X

Modi e tempi di guarigione

Phimostop è un dispositivo medico indicato per il trattamento della fimosi e della relativa retrazione cicatriziale anelastica.

La fimosi è essenzialmente di due tipi: la fimosi cicatriziale, o acquisita, e quella cosiddetta “congenita”. In più la fimosi può presentarsi come serrata e non serrata, entrambe curabili con Phimostop.

Phimostop per curare la Fimosi Cicatriziale serrata o non serrata

La fimosi cicatriziale è la più frequente e per lo più prodotta nell’adulto da una reazione difensiva dell’organismo ad una infezione del prepuzio non curata immediatamente (balanite o balanopostite).

Quando l’infiammazione guarisce, ad essa consegue spesso la formazione di un anello cicatriziale anelastico che impedisce lo scorrimento del prepuzio verso il basso per scoprire il glande. Questa è la fimosi più facile da risolvere perché, tranne che per l’anello, il resto del prepuzio è elastico e quindi, una volta indebolito  l’anello cicatriziale con i tuboidi Phimostop, sarà immediatamente ripristinato il funzionamento fisiologico che consente di scoprire il glande anche in erezione.

Phimostop per curare la Fimosi Congenita serrata e non serrata

Il secondo tipo di fimosi, cosiddetta “congenita”, dipende dal mancato sviluppo del prepuzio in età infantile; essa non presenta normalmente un anello cicatriziale anelastico, bensì una insufficiente quantità di tessuto, per cui risulta impossibile scoprire il glande.

Questo tipo di fimosi sarà risolta con Phimostop inducendo l’accrescimento del diametro del prepuzio, sempre in risposta fisiologica alla dilatazione, ma i tempi occorrenti saranno più lunghi dovendosi dare il tempo all’organismo di formare nuove cellule, nuovo tessuto prepuziale.

I tempi di risposta

La risposta del prepuzio alla dilatazione indotta dai tuboidi Phimostop è più o meno rapida in dipendenza da diversi fattori:

  1. l’anzianità dell’anello cicatriziale fimotico,
  2. il grado di restringimento del prepuzio (leggero, medio o serrato)
  3. il tipo di fimosi

Il trattamento di solito ottiene il risultato in pochi giorni (mediamente è sufficiente una settimana di trattamento) in fimosi medie, qualcuno in più (circa venti giorni) per fimosi serrate. I tempi possono variare anche in maniera importante in base alle risposte soggettive del paziente. Eventuali tempi più lunghi non inficiano tuttavia l’esito positivo del trattamento.

Particolare cura va posta nel consolidare il risultato seguendo le istruzioni contenute nel foglio illustrativo. Se si desidera una più rapida soluzione del problema, è consigliato un impiego continuativo di Phimostop senza interruzione notturna o diurna del trattamento.