Hai una fimosi serrata e sei preoccupato dal fatto di dover per forza affrontare un’operazione chirurgica? In realtà ci sono dei rimedi alternativi.

Quando capita di avere a che fare con una fimosi è facile che un uomo inizialmente abbia una reazione di sconforto per non riuscire più a compiere una manovra importante come scoprire il glande. Naturalmente questa prima fase è umanamente comprensibile, ma è importante reagire e dedicare le proprie energie alla risoluzione mediante una cura dopo un consulto medico.

E non pensare che l’unica maniera per uscir fuori da questa situazione sia quella di sottoporsi ad un intervento, perché quando il glande non si scopre da solo puoi risolvere con dei rimedi non chirurgici, anche in caso di fimosi serrata.

Ragazzo con la fimosi serrata vorrebbe evitare l'operazione per i lunghi tempi di recupero

La fimosi serrata e ciò che comporta.

La fimosi serrata è la forma più grave di fimosi in quanto determina l’impossibilità di scoprire il glande non solo durante l’erezione ma anche quando il pene è allo stato flaccido. Si differenzia dalla fimosi non serrata che invece impedisce tale azione solo quando il pene è eretto.

Entrambe le forme di fimosi possono manifestarsi fin da bambini, quindi per via congenita, sia da adulti. Le cause della forma congenita sono ancora oggetto di studio, mentre i medici sono al corrente delle ragioni per cui tale condizione possa verificarsi per via acquisita.

Queste ragioni sono principalmente:

  • infezioni a glande e prepuzio;
  • lesioni a glande e prepuzio;
  • patologie dei genitali.

La fimosi serrata è particolarmente pericolosa in quanto non si limita solo ai problemi che si possono avere nei rapporti, ma determina ulteriori rischi.

Dal momento che il restringimento del prepuzio può avere diversi stadi di gravità, se questo è eccessivamente occlusivo può creare difficoltà e dolore durante la minzione. Questa condizione può dar vita a episodi di stenosi uretrale favorendo l’insorgere di infezioni alle vie urinarie.

Inoltre l’impossibilità di far scorrere la pelle del prepuzio per scoprire il glande espone in maniera significativa a infezioni del glande e del prepuzio stesso, in quanto la proliferazione batterica è favorita dai ristagni di urina e smegma.

Leggi anche:

Una rapida guarigione da questo stato dunque è da considerarsi una priorità, anche perché pure in campo sessuale esiste il rischio di avviare un effetto a catena in quanto avere rapporti con la fimosi serrata non è solo doloroso e disagevole, ma espone al rischio di lesioni, rotture dei tessuti o forzature che possono causare la parafimosi.

L'operazione per la fimosi serrata presso strutture private ha un costo considerevole

Risolvere la fimosi serrata con l’operazione chirurgica.

Per eliminare la fimosi serrata l’operazione chirurgica è una delle metodologie più utilizzate. Le tecniche operatorie utili a eliminare la fimosi sono la circoncisione, la postectomia e la prepuzioplastica.

La circoncisione è senza dubbio la tecnica più diffusa e consiste nella rimozione del prepuzio. Sul web sono disponibili diversi video e immagini dimostrative di come si svolge l’intervento, che prevede una serie di incisioni atte ad asportare il tessuto prepuziale e una successiva chiusura della ferita tramite i punti di sutura.

La durata di un intervento di questo tipo può essere di circa 60-90 minuti. La postectomia è simile alla circoncisione ma si differenzia per il fatto che il prepuzio non viene asportato del tutto ma solo in parte, mentre la prepuzioplastica prevede una serie di incisioni lungo l’anello fimotico con l’obbiettivo di allargare il restringimento.

Il decorso post operatorio invece può avere una durata dalle 2 alle 4 settimane, anche se in molti casi è necessario un periodo più lungo per poter riprendere in sicurezza l’attività sessuale. Il riassorbimento completo della ferita in ogni caso è molto soggettivo.

Se il post intervento ha dei tempi più o meno definiti, lo stesso non si può dire delle tempistiche di attesa di un posto disponibile in una struttura pubblica. Può capitare infatti di dover attendere mesi prima che ci sia la disponibilità.

Il discorso cambia se ci si rivolge a una clinica privata, ma mentre il costo in un ospedale pubblico è esiguo se l’intervento è necessario per curare la fimosi, in questo caso i prezzi dipendono dal professionista e possono superare anche i 1000 euro.

Leggi anche:

I rimedi non chirurgici alternativi all’operazione.

La lunghezza dei tempi di recupero e di attesa e i costi alti presso i privati sono solo alcuni dei motivi che determinano un disagio per chi deve risolvere un problema di fimosi serrata.

Oltre alla convalescenza necessaria per poter guarire, che di fatto costringe ad assentarsi dal lavoro e a interrompere l’attività sportiva, c’è anche il timore di affrontare un intervento chirurgico e di vedere l’aspetto del proprio pene modificato.

Per questo esistono delle alternative meno invasive, la più efficace delle quali è l’utilizzo di Phimostop. Questo prodotto venduto su internet e in farmacia senza prescrizione medica risolve il problema della fimosi agendo direttamente sull’anello fimotico. Tramite una lieve ma progressiva stimolazione Phimostop restituisce al tessuto prepuziale la sua naturale elasticità ed elimina la fimosi.

Vuoi scoprire come? Clicca qui!