La fimosi in erezione comporta grandi complicazioni e difficoltà nella vita sessuale di chi ne è affetto. Scopri come far fronte a questa condizione.

La fimosi in erezione è una condizione che influisce in negativo sui rapporti in quanto il glande non si scopre da solo parzialmente o del tutto, causando dolore e disagio.

Quando un’azione come scoprire il glande è inibita in maniera più o meno acuta, le ripercussioni non solo fisiche ma anche psicologiche possono essere molteplici e per chi è colpito dalla fimosi cura e soluzioni sono priorità assolute.

Hai dei chiari sintomi di fimosi e vuoi conoscere meglio l’argomento prima di decidere che fare?

Continua pure a leggere.

Cos’è la fimosi a 360 gradi.

La fimosi è un’alterazione dell’aspetto anatomico della parte terminale del pene, in cui il prepuzio per via di un restringimento non riesce a scorrere sul glande per scoprirlo.

È possibile distinguere due forme di questa condizione:

  • fimosi non serrata;
  • fimosi serrata.

Cos'è la fimosi in erezione e quali i suoi sintomiLa fimosi non serrata impedisce la scopertura del glande solamente quando il pene è in erezione.

La fimosi serrata è la forma più grave perché scoprire il glande è impossibile sia quando il pene è eretto sia quando è flaccido.

Quindi qualunque sia la forma con cui si presenta, la fimosi in erezione è sempre motivo di impedimento alla regolare manovra di scorrimento del prepuzio sul glande.

Questa problematica può interessare persone di qualsiasi età e può essere congenita o acquisita.

La fimosi è congenita quando è presente fin dalla nascita, e di questa origine non è possibile stabilire le cause, mentre quando è acquisita può essere originata da:

  • lesioni;
  • patologie;
  • infezioni.

In che modo questi fattori contribuiscono alla formazione di una fimosi? Fondamentalmente con la cicatrizzazione del tessuto prepuziale, che si crea sia in reazione a lesioni nella cute causate dallo sfregamento sia a infiammazioni da balanite o balanopostite (infezioni che interessano glande e prepuzio) e patologie legate ai tessuti (dermatite e lichen sclerosus).

Il tessuto cicatriziale infatti indurisce il lembo di pelle interessato, in questo caso il prepuzio, e gli fa perdere la sua naturale elasticità impedendone la dilatazione necessaria a scoprire il glande.

Leggi anche:

Le conseguenze della fimosi in erezione.

La formazione di una fimosi fa si che l’erezione sia in età giovanile che in età avanzata venga notevolmente compromessa, dal momento che l’espansione dei tessuti del pene che avviene durante questo processo fisiologico causa dolore nel momento in cui vi è un ostacolo ad essa.

Non solo, una tale condizione determina un vero e proprio blocco funzionale. In molti casi si può avere un’erezione non rigida a sufficienza proprio perché il dolore che si avverte durante questo processo fa si che questo venga interrotto.

Con la fimosi in erezione si possono avere rapporti complicati

In altri casi magari l’erezione non causa dolore insopportabile e si possono avere rapporti, ma durante questi il dolore è acutizzato dallo sfregamento dei tessuti, oppure nei casi in cui il glande resta coperto quasi del tutto non si riesce a percepire il piacere poiché molti recettori nervosi son concentrati proprio su di esso e sul prepuzio.

Tutte queste problematiche portano naturalmente a difficoltà e disagi nella vita sessuale con risvolti psicologici non trascurabili, in quanto possono sfociare in stati d’ansia e depressione.

C’è inoltre il pericolo di procurare al pene dei traumi, il più serio dei quali è la parafimosi, ovvero il blocco dell’anello prepuziale sotto la corona del glande in seguito ad una scopertura forzata durante un rapporto o durante la masturbazione.

Una simile eventualità costituisce delle complicazioni molto serie, in quanto lo strozzamento attuato dall’anello fimotico impedisce l’afflusso del sangue e può gonfiarsi creando un edema, come puoi vedere nelle immagini reperibili sul web.

Per questo la parafimosi necessita di un intervento immediato (è un’urgenza urologica a tutti gli effetti) per scongiurare dinamiche nefaste come la cancrena, il blocco uretrale o la necrosi ischemica al glande.

Come comportarsi con la fimosi in erezione.

Poiché le complicazioni e i rischi sono tanti, togliti dalla testa di intervenire da solo con rimedi della nonna e fai da te. La cosa più opportuna da fare in questi casi è rivolgersi ad un urologo.

Insieme a questa figura professionale potrai trovare la soluzione che fa al caso tuo e che più ti aggrada, potendo scegliere tra:

  • intervento chirurgico;
  • cura farmacologica;
  • cura con Phimostop.

Leggi anche:

Un intervento chirurgico come la circoncisione risolve la fimosi, ma necessita di un esborso economico importante se fatto in una struttura privata e di tempi di attesa lunghi se fatto in strutture pubbliche. Inoltre non tutti vogliono privarsi del prepuzio e affrontare un intervento che li costringa ad una convalescenza.

La cura farmacologica prevede l’applicazione di una pomata o di una crema per fimosi elasticizzante, che dovrebbe agire localmente per conferire alla pelle la giusta elasticità. A questo tipo di cura vengono spesso associati degli esercizi di ginnastica prepuziale al fine di stimolare maggiormente gli effetti della crema.

A molti potrebbe sembrare l’opzione ideale, se non fosse per il fatto che questo metodo non può offrire garanzie sul risultato e che spesso provoca degli effetti collaterali.

Ti stai chiedendo quali?

Beh, per esempio la forzatura dell’anello fimotico, che crea delle piccole lacerazioni molto dolorose e soggette ad infiammazioni e infezioni di vario tipo, che possono degenerare nell’indurimento del tessuto fimotico.

La cura con Phimostop invece consiste nella stimolazione continua della pelle del prepuzio con l’applicazione di una leggera pressione che vada a ripristinare in maniera delicata e progressiva la sua capacità dilatativa.

Phimostop è l’unico rimedio non chirurgico e non farmaceutico riconosciuto e validato dal Ministero della Salute e vanta un’ampia percentuale di casi di fimosi risolti.

Vuoi sapere come funziona? Clicca qui!