Stretching prepuziale per curare la fimosi: è una buona idea?

Chi soffre di fimosi può trovarsi da un momento all’altro sotto la minaccia della spada di Damocle della chirurgia.

Sia chiaro, l’intervento chirurgico è un rimedio estremamente efficace nella cura di questo disturbo, questo non si discute. Tuttavia il timore del bisturi è molto diffuso ed è normale che chi soffre di fimosi possa cercare delle alternative meno invasive.

La ginnastica prepuziale viene spesso consigliata come rimedio non chirurgico alla fimosi. Se questo metodo fosse davvero efficace, in tanti potrebbero tirare un sospiro di sollievo e dire addio all’eventualità di doversi sottoporre alla circoncisione.

La cattiva notizia è che la ginnastica prepuziale non è così utile come sostengono alcuni, e può essere molto pericolosa per la salute se viene effettuata in modo scorretto.

Quella buona è che esiste un altro rimedio non invasivo e davvero efficace per eliminare definitivamente la fimosi.

La ginnastica prepuziale è un rimedio contro la fimosi che funziona molto raramente

Cos’è la ginnastica prepuziale e come si pratica

La ginnastica prepuziale, o stretching del prepuzio, è un esercizio che consiste nella ritrazione di questo lembo di pelle e che viene talvolta suggerito come rimedio contro la fimosi.

Di norma è consigliato l’utilizzo di una pomata steroidea per facilitare questa manovra. La pomata va applicata sul prepuzio due volte al giorno per almeno quattro settimane, in modo da ammorbidire la pelle e renderla un poco più elastica.

Dopo due settimane si può iniziare a ritrarre dolcemente il prepuzio il più possibile, fermandosi non appena si sente fastidio o dolore. Una volta che si riesce a scoprire parzialmente il glande, è consigliabile applicare la pomata anche su questa parte prima di riportare la pelle alla posizione di partenza.

La ginnastica prepuziale ha una discreta efficacia nel trattamento della fimosi congenita, ovvero il restringimento fimotico che si manifesta fin dalla nascita, causato dal lento sviluppo del prepuzio rispetto al glande. Poiché questa forma di fimosi non è caratterizzata dalla perdita di elasticità del prepuzio, quest’ultimo può essere ritratto senza correre rischi eccessivi.

Quando il restringimento si manifesta in età adulta, invece, tentare di eliminarlo con la ginnastica prepuziale è pressoché inutile. La fimosi acquisita, infatti, è causata da una degenerazione fibrotica del prepuzio che lo rende troppo rigido, così da rendere vano ogni tentativo di scoprire il glande.

Leggi anche: Fimosi e frenulo breve: 3 cose da sapere

Stretching del prepuzio per trattare la fimosi: può essere dannoso?

Praticare lo stretching prepuziale quando si soffre di fimosi acquisita non solo è inutile ma può essere pericoloso per la salute. Questo esercizio, infatti, può causare la comparsa di lesioni che, cicatrizzandosi, potrebbero aggravare il restringimento e renderlo così severo da chiudere completamente l’orifizio prepuziale (fimosi serrata).

Il pericolo maggiore che si corre quando si pratica questa manovra è la comparsa della parafimosi. Con questo termine si indica un disturbo che si manifesta quando il prepuzio viene ritratto e rimane bloccato all’altezza della base del glande. Quando questo accade, il restringimento fimotico si comporta come un cappio che si stringe intorno al pene, compromettendo il circolo sanguigno.

La parafimosi va curata immediatamente con l’incisione e la rimozione chirurgica del prepuzio. In caso contrario può accadere che, a causa del blocco della circolazione del sangue, non arrivi più ossigeno al pene con il rischio di cancrena.

Per curare la fimosi c'è Phimostop, un rimedio rapido e indolore

Ecco l’unico rimedio non invasivo contro la fimosi

Come abbiamo visto lo stretching del prepuzio non è un rimedio efficace per curare la fimosi e può essere pericoloso per la salute.

Questo metodo è molto popolare perché coloro che soffrono di fimosi sono spesso intimoriti dalla possibilità di dover andare sotto i ferri per sbarazzarsi di questo problema. Il desiderio di trovare un’alternativa non chirurgica alla circoncisione fa sì che la ginnastica prepuziale attiri più interesse di quanto meriti.

Per fortuna esiste un rimedio non invasivo davvero efficace per curare la fimosi: è Phimostop, il nostro dispositivo medico validato dal Ministero della Salute.

La confezione di Phimostop contiene dei cilindri in silicone anallergico che vanno inseriti tra il prepuzio e il glande, così da distendere gradualmente l’anello fimotico in modo totalmente indolore.

I cilindri vanno indossati per un numero di giorni che varia in base alla severità del restringimento. Di norma bastano poche settimane per eliminare definitivamente la fimosi e i risultati sono assicurati!

Leggi anche: Come capire se hai il frenulo breve e come risolvere il problema

In conclusione

Abbiamo spiegato in cosa consiste la ginnastica prepuziale e qual è la sua reale efficacia nel trattamento della fimosi.

Spesso questo esercizio è inutile e può essere molto pericoloso. Per questo si sconsiglia di praticarlo, a meno che non venga espressamente consigliato da un medico che spiegherà al paziente come scoprire il glande senza rischiare di danneggiare il prepuzio.

Per eliminare la fimosi in modo definitivo senza ricorrere alla chirurgia c’è Phimostop, l’unico rimedio non invasivo in grado di curare questo disturbo. Se sei interessato al nostro dispositivo medico, vai su Phimostop.it e scopri come funziona!

Banner Acquista Phimostop 1Banner acquista phimostop per curare la fimosi senza circoncisione