La fimosi è una condizione disagevole che non va assolutamente trascurata. Risolvere con un intervento chirurgico è una soluzione, ma quali sono gli specialisti di questa pratica? Scoprilo qui.

La fimosi è un problema che colpisce diverse persone e poiché un’azione come scoprire il glande, che è fondamentale per diverse ragioni, viene limitata o addirittura impedita da questo disagio, la ricerca di un metodo di cura si rende necessaria.

Ma per poter affrontare il problema nel modo migliore è importante affidarsi alle persone giuste. Scopriamo quali possono essere le soluzioni.

Medico esegue una visita urologica

Cos’è la fimosi: cause e sintomi.

La fimosi è una condizione che viene a crearsi quando il glande non si scopre da solo per un restringimento dell’anello prepuziale, ovvero il tratto finale del prepuzio. La mancanza di elasticità di questo lembo di pelle crea di fatto un’occlusione totale o parziale.

Ma perché si può determinare una situazione simile?

Le cause della fimosi in realtà non sono riscontrabili nel caso in cui questa sia congenita, cioè presente fin dalla nascita, mentre ci sono dei fattori che possono scatenarla in età adulta. Questi sono principalmente:

  • infezioni alla cute del pene;
  • lesioni al prepuzio o al glande;
  • patologie della pelle del pene.

Tutte queste eventualità possono dare il via ad un processo di indurimento e perdita di elasticità dei tessuti che conseguentemente impedisce al prepuzio di scoprire il glande.

Esistono due classificazioni principali di fimosi:

  • la fimosi serrata;
  • la fimosi non serrata.

Leggi anche: Come si prende la fimosi? Ecco come stanno le cose

La fimosi è serrata quando si ha un’impossibilità di scoprire parzialmente o totalmente il glande indipendentemente dallo stato del pene. Che sia a riposo o in erezione dunque tale manovra non può essere completata.

La fimosi è non serrata invece quando l’impedimento si presenta solo durante l’erezione.

Se presenti questo tipo di complicazioni, sei molto probabilmente alle prese con una fimosi e dal momento che le conseguenze di questo disturbo possono essere spiacevoli, fastidiose e anche pericolose, faresti bene ad agire subito per risolvere.

Fase di un intervento per curare la fimosi

A chi rivolgersi in caso di fimosi.

Quando si è di fronte ad una condizione come la fimosi è cosa saggia lasciar perdere tutti quei rimedi fai da te o i rimedi della nonna che si trovano su internet, come ad esempio la ginnastica del prepuzio o la forzatura della scopertura del glande. Tutti questi metodi, oltre ad esser pericolosi possono peggiorare la situazione.

Le soluzioni per venirne fuori esistono, ma la prima è avere un consulto medico da parte di uno specialista. A chi rivolgersi in questo caso?

Le figure mediche che si occupano di questo problema sono principalmente l’urologo e l’andrologo, mentre nel caso in cui la fimosi riguardi un bambino piccolo un primo controllo può esser fatto anche dal pediatra, in quanto si tratta di una situazione molto comune tra i bambini, che però nella maggior parte dei casi si risolve spontaneamente durante la crescita.

Una visita urologica o andrologica è sicuramente il primo step da compiere se vuoi liberarti della fimosi, che può sopraggiungere a 14 anni come a 50, poiché il medico oltre a determinare lo stadio di gravità può proporti diverse strade per curarla. Una di queste è sicuramente l’intervento chirurgico, e sono proprio l’urologo e l’andrologo i professionisti che si occupano di tale pratica.

Leggi anche: Come risolvere la fimosi se hai paura dell’intervento

Come avviene l’intervento per curare la fimosi.

Se decidi di affidarti alla chirurgia per eliminare la fimosi e effettuare un intervento come la circoncisione, avrai la certezza di rendere questo problema un ricordo per sempre. Infatti questa tecnica prevede la rimozione totale del prepuzio, e senza prepuzio non esiste rischio di fimosi.

La circoncisione viene eseguita in day hospital sotto anestesia locale. In seguito ad una prima fase in cui con il bisturi o il laser viene rimossa la pelle del prepuzio, vi è una seconda fase in cui la ferita viene chiusa con l’applicazione dei punti. Sul web sono disponibili diversi video e immagini che possono aiutarti a comprendere come si svolge l’operazione.

Tuttavia questa soluzione rischia di comportare tempi di attesa molto lunghi (nelle strutture pubbliche possono arrivare a diversi mesi) e un costo abbastanza impegnativo. In un ospedale l’esborso economico è limitato al pagamento del ticket, ma se ci si affida a un privato (per scelta o per necessità dovuta ai tempi lunghi del pubblico) un intervento può costare dai 500 ai 1500 euro.

Inoltre scegliere l’intervento implica anche il dover affrontare una convalescenza che può durare dalle 2 settimane al mese, con notevoli disagi legati al non poter lavorare, fare sport e avere rapporti sessuali.

In conclusione.

C’è però un metodo per risolvere il problema della fimosi in maniera indolore ed efficace, ed è rappresentato da Phimostop, un prodotto validato dal Ministero della Salute acquistabile in farmacia o su internet.

Phimostop agisce direttamente sul tessuto prepuziale con una pressione graduale e progressiva, e senza che tu debba rinunciare al lavoro o allo sport restituisce in breve tempo la giusta elasticità e capacità dilatativa al prepuzio, eliminando la fimosi.

Se vuoi sapere come funziona Phimostop, clicca qui!