testata
italiano english deutsch français español
Phimostop protocollo per la cura della phimosi Phimomed: mission

Nuove strategie per alleviare gli handicap

La nostra filosofia di ricerca

I team di ricerca sono in genere composti da persone in possesso di conoscenze ed esperienze strettamente relative al campo in cui la ricerca stessa si svolge. I nostri gruppi di ricercatori prendono invece in considerazione anche l'ambiente complessivo degli handicap cercando soluzioni con approcci innovativi. Si costituiscono pertanto team eterogenei che comprendono, oltre agli esperti di settore, anche ricercatori provenienti da esperienze in ambienti non strettamente legati a quello in esame. Prima che nei laboratori, le idee si formano in frequenti incontri di "brain storming" in cui le diverse esperienze dei partecipanti sono messe in condivisione. Le proposte vengono avanzate, discusse, corrette, integrate, analizzate in termini di benefici e di fattibilità, e confrontate con quanto offre lo stato dell'arte. Il gruppo procede quindi alla sperimentazione, alla copertura brevettuale, alla realizzazione di prototipi e, infine, all’individuazione di possibili produttori ai quali concedere licenza di fabbricazione. Le caratteristiche delle nuove risorse così individuate sono di assoluta innovatività e di comprovata efficacia.


Il team di ricerca denominato Phimomed si è occupato in particolare della fimosi, handicap che non risultava poter essere curato dalla farmacopea ma esclusivamente tramite un intervento di circoncisione. Attraverso un approccio di tipo meccanico/dinamico invece, il team Phimomed ha sviluppato un protocollo che consente la regressione della la fimosi fino al ripristino della funzione fisiologica naturale, ovvero quella che permette la scopertura del glande anche in erezione, senza che sia necessario il ricorso all’intervento chirurgico. Il protocollo elaborato è stato denominato Phimostop.


Altri brevetti e prodotti sono stati studiati e realizzati con questo tipo di approccio. Tra i più rilevanti, ricordiamo le lavagne Grafilux, dispositivi che consentono a persone ipovedenti (ovvero con solo il 2% della vista normale) di ‘scrivere con la luce’ potendo leggere, scrivere e vedere quanto viene scritto dagli insegnanti sulle lavagne, proprio come le persone normodotate. Il team di ricerca in questo campo, denominato Grafilux, ha affidato la produzione alla Readylight di Roma (si veda il sito www.readylight.it ).

Acquista Phimostop
Che cos'è PayPal